vasi, sottovasi, bonsai, hobby albicocco giapponese, prunus mume, bonsai, miniature, hobby, alberi Bonsai, specie, shohin, mame bonsai, stili, miniature, alberi esposizione, pinzatura, ficus, bonsai annaffiatura, potatura, ficus, bonsai defogliazione, concimazione, ficus, bonsai melograno, bonsai, alberi tag foto 9 bonsai, specie, olmo, ficus, melograno

giugno 11, 2013

Tavola per bonsai.

tavola per bonsai TKrokkakuk1. Shoky(Joku): tavolini
Shoku:( oppure Joku) e' un supporto di legno che viene' utilizzato per mostrare vasi di fiori o statue di Buddha all'interno delle case o nei monasteri ecc.
Oggi viene utilzzato tradizionalmente come supporto al bonsai per cui ne esistono diversi tipi adatti ai diversi stili bonsai.
Generalmente, nelle case, vengono disposti i bonsai e le composizioni di erbe(Kusamono: ) sullo stesso Shoku per cui e' indispensabile studiare quale supporto si adatta meglio alla composizione che si intende fare.
L'armonia e' infatti data dal corretto accostamento Shoku, Hachi(vaso) e stile bonsai. Si possono trovare diversi tipi di Shoku denominati:
1.1 La forma di shoku
    • Koushoku[ko~shoku]:




Support molto alto.
"Kou[ko~]: " significa alto

    • Tsukue_joku:(oppure Chujoku):




Simile alla tradizionale tavola giapponese.
Da ricordare che in Giappone si usa sedersi sul Tatami(stuoia).
"Tsukue:" significa tavola.


    • Chu_joku:




supporto di altezza media.
"Chu:" significa medio.

    • Hira_joku:





La forma e' la stessa del Tsukuejoku ma le gambe sono molto corte.
"Hira:" significa piatto.


    • Ji_ita:




E' un vassoio di legno naturale ottenuto tagliando una fetta di un vecchio tronco d'albero.
"Ji:" significa naturale.
"Ita:" significa legno tagliato oppure asse.
Nota:
Shoku puo essere scritto ed anche pronunciato' "Joku".

1.2 Il materiale
Il materiale utilizzato per la fabbricazione dei supporti e' il legno sia originario del Giappone che importato.

Il legno giapponese e' molto tenero per cui non e' molto adatto per la fabbricazione dei supporti ed inoltre si deforma abbastanza presto per cui non puo' essere utilizzato per lungo tempo come supporto bonsai.

Normalmente il legno piu' utilizzato e' quello d'importazione. I tipi di legno piu' comuni sono Shitan ed il Karin.

Dalla seconda meta' del ventesimo secolo sono stati prodotti diversi tipi di Shoku per l'arte bonsai.

Esistono anche Shoku ottenuti da alberi morti da anni come fossilizzati. Le radici della pianta vengono messe a nudo e poi viene tagliato il tronco appena sopra il colletto ottenendo cosi' un supporto naturale che poggia sulle radici ormai secche e lignificate.
Anche per questi tipi di supporto esiste la suddivisione in::

        • Kou_shoku
        • Chu_joku
        • Hira_joku




L'ultima tipo di Shoku e' quello denominato "Ten nen bori shoku:" che viene ottenuto mediante una accurata lavorazione che lo fa assomigliare a quelli presi in natura.

La produzione di Shoku e' in continua evoluzione per soddisfare la richiesta dei bonsaisti i quali tendono ad acquistare supporti di diverso formato o colore per creare armonia ed accostameni sempre nuovi.

Nota:
"Tennen:" significa naturale.
"Bori(horu):" significa scolpire.
"Shi_tan:"
E'il legno prodotto da due pianta originarie della India: il Sandalum Album ed il pterocarpus antalinus. Queste due piante hanno legno di colore bianco o rosso. Il legno bianco e' denominato "Byakudan" ed e' anche molto profumato mentre quello rosso e' denominato appunto "Shitan"

"Karin":
E' il legno che si ottiene dal Cotogno cinese(Chaenomeles sinensis o Pseudocydonia Sinensis)

Tenen bori shoku:

1.3 Il charattteristiche di shoku
Tsukue joku:
. Sangi tsukue joku:
Con bordi a forma di steccato.
"Sangi:" significa steccato.
. naka_sukashi_tsukue_ joku:
Con bordi e gambe profilati e vuoti dentro.
"Naka: " significa centro.
"Sukashi: " significa trasparente.
 
. tenpai shoku:
La forma e' e' quella della tavola di prghiera.
"Tenpai:" significa "preghiera".
.tsukue joku [ikkansai utsushi]: ( )
Disegnato da Ikkansai.
"Ikkansai:" significa nome della persona.
. nekoashi tsukue joku:
La forma delle gambe ricorda la zampa di un gatto.
"Neko: " significa gatto.
"Ashi: " significa zampa.
. sukashi bori tsukue joku:
Con bordi traforati e decorati.
Sukashi bori tenpai joku:
. takefushi tsukue joku:
Il support e' interamente in bambu' o a foggia di bambu'.
"Take:" significa bambu'.
"Fushi:" significa nodo.
Koh shoku:
. Rokkaku(esagonale)kou shoku:
La forma e' esagonale.

@
Hira joku:
. machiashi shoku:
I piedini del tavolo hanno angoli tondeggiati e forma a uncino.
Maru joku:
La forma e' rottonda.
Kazari dana per shohin Bonsai:
.Shohin kazari dana(tana):
Mobiletto a piu' ripiani per esposizione di piccolo bonsai(shohin bonsai).
Takesunoko:
Tavola di bambu' intrecciato.
Usa come Jiita per Kusamono(erbaccio).
  
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

A proposito dell'autore: Fausto Baccino

Un bonsai non è semplicemente una pianta. È una filosofia, un simbolo d’armonica condivisione con la natura. È un essere vivente sul quale vanno riversate tante attenzioni. Alcuni ritengono che per curarne uno sia necessario essere sereni con se stessi, in armonia con la natura.

0 commenti:

Posta un commento

Hobby Bonsai in Facebook

Segnala Feed Aggregatore Blog Italiani Subscribe using FreeMyFeed follow us in feedly

Hobby Bonsai in Twitter

Hobby Bonsai in Pinterest

Copyright © Hobby Bonsai™

Blogger Templates By Templatezy & Copy Blogger Themes