vasi, sottovasi, bonsai, hobby albicocco giapponese, prunus mume, bonsai, miniature, hobby, alberi Bonsai, specie, shohin, mame bonsai, stili, miniature, alberi esposizione, pinzatura, ficus, bonsai annaffiatura, potatura, ficus, bonsai defogliazione, concimazione, ficus, bonsai melograno, bonsai, alberi tag foto 9 bonsai, specie, olmo, ficus, melograno

dicembre 21, 2007

La corretta forma mentale


Se vi lasciate veramente conquistare dal bonsai, vi accorgerete probabilmente che poco per volta il vostro stile di vita cambierà e così le vostre abitudini: le vacanze, ad esempio, includeranno sia spedizioni per raccogliere piante sia visite a mostre in altri paesi; la vostra vita sociale potrà ampliarsi, per includere rapporti con Bonsai Club e la partecipazione a svariati convegni e corsi di perfezionamento.Questo è un aspetto assolutamente normale di qualsiasi hobby, come sa bene chiunque si sia cimentato in sport competitivi, gare di ballo, o abbia collezionato francobolli e trenini elettrici.

Con il tempo la passioni per il bonsai può diventare sempre più intensa, tanto da modificare veramente il vostro modo di vivere: vi potrete sorprendere a pensare al bonsai in ogni momento della giornata...e probabilmente lo sognerete anche di notte.

Tutto questo entusiasmo comunque non è sufficiente per farvi diventare un buon bonsaista; dovete acquisire anche un giusto atteggiamento mentale.

Oltre ad interessarvi di alberi e di coltivazioni in senso lato dovrete sviluppare una certa attitudine critica verso la bellezza, la forma e l'equilibrio. Solo in tal modo imparerete a distinguere un albero veramente bello da uno che non raggiunge neppure lo standard.
Essere paziente è naturalmente una condizione: se è vero che è possibile creare un albero accettabile in pochi minuti, con un'adatta impostazione e applicazione del filo, ci vogliono come minimo tre anni per realizzare un bonsai, e farlo veramente bello può prendere tutta una vita o anche di più.

L'albero "perfetto" non esiste, poiché la perfezione è sempre una questione di gusto individuale: potrà esserci sempre qualcuno che trova qualcosa di sbagliato in un particolare albero. Questo però non deve trattenervi dal continuare a desiderare e cercare la perfezione.
L'umiltà è un'altra qualità che l'appassionato di bonsai dovrà tentare di acquisire. E' molto probabile che ben presto vi rendiate conto che il Creatore o la natura fanno la maggior parte del lavoro; voi potete solo dar loro una mano.

Quando si guarda un bell'albero cresciuto all'aperto si resta ammirati di fronte alla bravura della natura. Ci si sente pervasi da un profondo senso di umiltà quando si comprende che un essere umano non potrebbe mai creare qualcosa di così bello. Uno dei motivi del fascino dei bonsai è lo stupore che questi piccoli alberi provocano nella gente.

Per alcuni tale esperienza è una forma di vibrazione in sintonia con la natura; per altri è come un risveglio dell'anima verso una più alla forma di sensibilità.
Il fatto è che il bonsai ha certamente qualità mistiche o "terapeutiche" che toccano lo spirito umano.

A proposito dell'autore: Fausto Baccino

Un bonsai non è semplicemente una pianta. È una filosofia, un simbolo d’armonica condivisione con la natura. È un essere vivente sul quale vanno riversate tante attenzioni. Alcuni ritengono che per curarne uno sia necessario essere sereni con se stessi, in armonia con la natura.

0 commenti:

Posta un commento

Hobby Bonsai in Facebook

Segnala Feed Aggregatore Blog Italiani Subscribe using FreeMyFeed follow us in feedly

Hobby Bonsai in Twitter

Hobby Bonsai in Pinterest

Copyright © Hobby Bonsai™

Blogger Templates By Templatezy & Copy Blogger Themes